Header image

Nella nostra comunità ci sono stati diverse evoluzioni della situazione “COVID-19”, riportiamo , pertanto, la nota informativa del sindaco emessa in data di oggi 13 novembre 2020, comprendente anche le disposizioni dell’ordinanza regionale del 12 novembre:
“Aggiorno la comunità sull’andamento dell’emergenza sanitaria per la diffusione del Virus Covid 19 sul nostro territorio.
Ad oggi i soggetti positivi sono in numero di 19, oltre 27 persone in isolamento per contatto stretto. Registriamo anche 4 guariti.
Comunico inoltre una bella notizia. Nel pomeriggio di giovedì 12 novembre 2020, a seguito del riscontro di 5 positività, l’Azienda Sanitaria Locale ha infatti effettuato, presso il Forum San Martino, i tamponi sugli studenti di alcune classi delle scuole primaria e secondaria del capoluogo, oltre che su insegnanti e collaboratori, non riscontrando altre positività.
Segnalo inoltre che, sempre n data 12 novembre 2020 è stata pubblicata una ordinanza del Presidente della Regione del Veneto, riportante ulteriori misure da adottare sul territorio regionale per il contenimento del contagio. Le principali disposizioni sono le seguenti:
a) Misure di carattere generale
– È obbligatorio l’uso corretto della mascherina al di fuori dell’abitazione, a eccezione dei bambini di età inferiore a sei anni,
dei soggetti che stanno svolgendo attività sportiva e dei soggetti con patologie o disabilità;
– nel caso di momentaneo abbassamento della mascherina per la regolare consumazione di cibo o bevande o per il fumo, dovrà in ogni caso essere assicurata una distanza minima di un metro,
– è altresì obbligatorio l’uso della mascherina in tutti i mezzi di trasporto pubblici ed in quelli privati in presenza di non conviventi;
– È consentito svolgere attività sportiva, attività motoria e passeggiate all’aperto, presso parchi pubblici, aree verdi, rurali e
periferiche, ove accessibili, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per
l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività e in ogni caso al di fuori delle strade, piazze del centro storico
della città, delle località turistiche e delle altre aree solitamente affollate, tranne che per i residenti in tali aree;
– L’accesso agli esercizi di vendita di generi alimentari è consentito ad una persona per nucleo familiare, salva la necessità di
accompagnare persone non autosufficienti o con difficoltà motorie ovvero minori di età inferiore a 14 anni.
– È fatto divieto di esercizio dell’attività di commercio nella forma del mercato all’aperto su area pubblica o privata se non
nei Comuni nei quali sia adottato dai sindaci un apposito piano, consegnato ai commercianti (il mercato del Mercoledì in piazza Aldo Moro si svolgerà regolarmente nel rispetto di tali disposizioni)
– È fortemente raccomandato agli esercenti di riservare l’accesso agli esercizi commerciali di grandi e medie strutture di
vendita da parte dei soggetti con almeno 65 anni nelle prime due ore di apertura dell’esercizio stesso.
– sono sospese nelle scuole di primo ciclo scolastico
(primarie e secondarie di primo grado) le seguenti tipologie di insegnamento a rischio elevato: educazione fisica, lezioni di
canto e lezioni di strumenti a fiato.
– Dalle ore 15 fino alla chiusura dell’esercizio, l’attività di somministrazione di alimenti e bevande si svolge esclusivamente
con consumazione da seduti sia all’interno che all’esterno dei locali, su posti regolarmente collocati.
– È vietata la consumazione di alimenti e bevande all’aperto su area pubblica o aperta al pubblico, salvo che sulle sedute degli esercizi e secondo le modalità di cui al punto precedente.
b) Misure relative ai giorni prefestivi e festivi
– Nei giorni prefestivi le grandi e medie strutture di vendita, sia con un esercizio unico, sia con più esercizi, comunque collegati, ivi compresi i complessi commerciali e i parchi commerciali, sono chiuse al pubblico, salvo che per la vendita di generi alimentari, le farmacie, le parafarmacie, le tabaccherie e le edicole.
– Nei giorni festivi è inoltre vietato ogni tipo di vendita, anche in esercizi di vicinato, al chiuso o su area pubblica, fatta eccezione per le farmacie, le parafarmacie, le tabaccherie, le edicole e la vendita di generi alimentari.
– La vendita con consegna a domicilio è sempre consentita e fortemente raccomandata.”

 

 

fonte: civicovenezze

In mattinata siamo stati informati che, purtroppo, l’emergenza Covid sta interessando Beverare; riportiamo, quindi, l’appello del sindaco:
“AVVISO ALLA CITTADINANZA IMPORTANTE ED URGENTE
Devo purtroppo comunicare che nella frazione di Beverare si stanno registrando in queste ultime ore diversi casi di positività da COVID 19, in prevedibile aumento, ed in numero significativo per una zona limitata.
Il Comune di San Martino di Venezze, in collaborazione con i medici di base del territorio e l’Azienda ULSS 5 di Rovigo, sta continuamente monitorando l’evolversi della situazione, allo scopo di valutarne la reale entità ed estensione, e adottare eventualmente le necessarie misure a tutela della salute pubblica.
E’ assolutamente essenziale che coloro che manifestano sintomi potenzialmente riconducibili al COVID (febbre oltre 37,5, tosse, mal di gola, difficoltà respiratorie) evitino in modo assoluto di avere contatti sociali o frequentare luoghi affollati (bar, esercizi commerciali, chiesa e cimitero) e restino a casa, contattando eventualmente il proprio medico (non recandosi all’ambulatorio ma telefonando).
E’ chiaro che le indicazioni suddette avranno efficacia esclusivamente qualora tutti i cittadini si impegnino con responsabilità a rispettare le disposizioni di tutela della Salute, evitando comportamenti irresponsabili che possano recare danno alla comunità.
Ricordo sempre l’importanza dell’utilizzo della mascherina che copra bocca e naso in tutti i luoghi chiusi e dove vi sia rischio di assembramento e l’utilizzo di soluzioni e gel disinfettanti per le mani.
In qualità di Autorità Sanitaria locale, mi riservo l’adozione di eventuali provvedimenti urgenti qualora la situazione dovesse evolversi negativamente.
INVITO TUTTA LA POPOLAZIONE ALLA PIENA E MASSIMA COLLABORAZIONE
Il Sindaco
Vinicio Piasentini”

 

 

 

fonte: civicovenezze

Ci sembrava di vivere in un’isola felice rispetto ad altre realtà che ci circondano, ma ieri, purtroppo il sindaco ha rilasciato il comunicato che riportiamo per intero:

“Devo purtroppo nuovamente comunicare che in data odierna l’Azienda ULSS di Rovigo ha provveduto a segnalare in via riservata al Comune la presenza di nuovi casi di positività al Virus Covid 19 di residenti in territorio di San Martino di Venezze (5 soggetti oltre altri 5 sospetti in attesa di conferma).
Le persone risultate positive, a cui va tutta la solidarietà della cittadinanza che rappresento e gli auguri di pronta guarigione, sono poste in isolamento domiciliare e sorveglianza a cura dell’azienda sanitaria locale. Pur trattandosi di casi riconducibili all’ambito familiare, è evidente come il numero di contagi sia in preoccupante aumento anche nel nostro territorio, come già accade da alcune settimane a livello nazionale.
E’ assolutamente essenziale che coloro che manifestano sintomi potenzialmente riconducibili al COVID (febbre oltre 37,5, tosse, mal di gola, difficoltà respiratorie) evitino in modo assoluto di avere contatti sociali o frequentare luoghi affollati, ma restino a casa, contattando eventualmente il proprio medico (non recandosi all’ambulatorio ma telefonando).
Le recenti misure urgenti approvate con i DPCM avranno infatti efficacia esclusivamente qualora tutti ci si impegni con responsabilità a rispettare le disposizioni, evitando comportamenti irresponsabili che possano recare danno alla comunità.
Ricordo sempre l’importanza dell’utilizzo della mascherina che copra bocca e naso in tutti i luoghi chiusi e dove vi sia rischio di assembramento e l’utilizzo di soluzioni e gel disinfettanti per le mani.
Il Sindaco
Vinicio Piasentini”

 

 

fonte: civicovenezze

A lungo rimandata, per le note vicende pandemiche, finalmente sabato 17 ottobre presso il Forum San Martino si è finalmente svolta la cerimonia di consegna degli attestati di: Donna Dell’Anno 2020.
Introdotti da AnnaMaria Barbierato, assessore alle pari opportunità, si sono avvicendati il parroco Don Giuliano Zattarin ed il sindaco Vinicio Piasentini per mettere in luce l’importanza della donna nella società ed il valore di questo riconoscimento.
Il sindaco, poi, ha sollecitato un applauso per ricordare Niva Tenan,  scomparsa nell’agosto di questo anno, la quale aveva ricevuto il riconoscimento di donna dell’anno nel 20118.
Cinque sono quest anno le donne insignite del riconoscimento di Donna dell’anno per “aver messo con abnegazione e semplicità il loro tempo al servizio della cura degli altri”, si tratta di: LAURETTA BARCHI (riconoscimento ritirato da Enrichetta Novo), VIMA CRIVELLIN, MARIA FREZZATO, MARIA LUISA MARANGONI E LILIANA DALL’ARA.
L’Amministrazione comunale ha poi voluto dare un riconoscimento speciale alla Assessora Annamaria Barbierato per “la passione, l’impegno e la straordinaria determinazione profusi per la piena affermazione della parità e dei diritti della donna nella società.
Il sindaco, infine, ha ricordato che siamo nel mese dedicato alla lotta e alla prevenzione contro il tumore al seno e che , purtroppo, a causa dell’accuirsi della pandemia ha dovuto sospendere la programmata “Camminata Rosa” prevista per l’indomani ma ha voluto simbolicamente far ricordare l’evento distribuendo ai presenti un piccolo omaggio  ricordo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

fonte: civicovenezze

 

 

Coronavirus: siamo stati e siamo un’isola felice nel nostro piccolo paese quasi esente da contagi. Però c’è il quasi.
Il “nemico subdolo” si è riaffacciato, per questo riportiamo in forma integrale il messaggio del sindaco al riguardo:

“CORONAVIRUS – NUOVI CASI POSITIVI
Devo purtroppo comunicare che in data odierna l’Azienda ULSS di Rovigo ha provveduto a segnalare in via riservata al Comune la presenza di nuovi casi di positività al Virus Covid 19 di residenti in territorio di San Martino di Venezze (3 soggetti), dopo diverso tempo nel corso del quale non si verificavano contagi.
Le persone risultate positive, a cui va tutta la solidarietà della cittadinanza che rappresento e gli auguri di pronta guarigione, sono già poste in isolamento domiciliare e sorveglianza a cura dell’azienda sanitaria locale.
In questi difficili mesi stiamo tutti combattendo una dura battaglia contro un nemico subdolo e non visibile. Per questo, ancora di più’ oggi che stiamo imparando a conoscerlo, dobbiamo impegnarci insieme e tutti per contrastarlo con efficacia, rispettando le disposizioni sanitarie a salvaguardia nostra e di chi ci sta vicino, soprattutto le persone più’ fragili e deboli.
Ricordo ancora una volta l’importanza dell’utilizzo della mascherina che copra bocca e naso in tutti i luoghi chiusi e dove vi sia rischio di assembramento. Invito tutti a rispettare il distanziamento personale ed evitare assembramenti e occasioni di contagio. Solo impegnandoci tutti insieme potremo superare questa difficile emergenza sanitaria.
Il Sindaco
Vinicio Piasentini”
fonte: civicovenezze

In questo ventoso sabato di fine agosto, Niva (Elvira) Tenan ha incontrato per l’ultima volta i suoi concittadini, i suoi bambini ed ex bambini, parenti ed amici.
In questo periodo pandemico, la chiesa piena a scacchiera non è riuscita a contenere tutte le persone che si sono radunate per dare l’estremo saluto a Niva e stringersi in un abbraccio con i suoi cari.
Niva se ne è andata, vinta dal male che ha combattuto strenuamente, ma ci ha lasciato in dono il suo sorriso; il sorriso che aveva quando la incontravi in bici, il sorriso che aveva quando portava a scuola i bambini col pulmino, il sorriso che aveva quando si prodigava per le attività di volontariato, il sorriso che aveva perfino quando era in piena malattia.
Durante la Santa messa, Don Giuliano ricordandola fra le altre cose l’ha definita “una donna speciale”; una ragazza la ricordava per la sua  allegria che diffondeva fra i bambini, il sindaco Vinicio Piasentini l’ha definita “un faro”, un esempio da seguire: lei che proveniente da un altro paese si era integrata perfettamente e si impegnava sempre col sorriso e con la sua energia; Anna Maria Barbierato l’ha ricordata, fra le altre cose, con la motivazione con la quale era stata insignita della targa di donna dell’anno 2018:
“Il premio alla donna dell’anno 2018, per essersi distinta nell’ambito sociale, è stato conferito a  NIVA TENAN.
A Niva è stata consegnata una targa che recita testualmente: “Per i sorrisi, l’attenzione, l’affetto che da sempre regali ai nostri bimbi, per la disponibilità incondizionata, la contagiosa allegria, la gioia di vivere che sai trasmetterci; per la forza che hai dimostrato nell’affrontare le piu’ difficili sfide”.
Tutti ricordi sottolineati da lunghi applausi sia dagli astanti in chiesa che da quelli ancor più numerosi presenti all’esterno.
Ciao Niva,  il tuo sorriso resterà con noi per sempre.

 

 

 

fonte: civicovenezze

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: